Punti di forza e di debolezza del Bitcoin

Dell e bitcoin

Il bitcoin: mezzo di pagamento o strumento finanziario?

Bitcoin sopra 50.000$: è la prima volta da maggio. Cresce il mercato delle cripto

Un tema ampiamente dibattuto è quello della natura giuridica del bitcoin. Ai sensi dell'art. Tale definizione pare attagliarsi perfettamente al bitcoin, dato che detta valuta effettivamente soddisfa un'utilità soggettiva se utilizzata come corrispettivo nell'ambito di una transazione economica. Recentemente, Banca d'Italia ha affermato che le valute virtuali sono "rappresentazioni digitali di valore, utilizzate come mezzo di scambio o detenute a scopo di investimento, che possono essere trasferite, archiviate dell e bitcoin negoziate elettronicamente".

dell e bitcoin

Più o meno dello stesso avviso è anche la Corte di Giustizia dell'Unione Europea, che oltre a considerare il bitcoin un "mezzo di pagamento contrattuale" ha anche chiarito che "costituiscono operazioni esenti dall'imposta sul valore aggiunto" Cfr. Corte Giustizia U. David Hedqvistla,sez. V, 22 ottobren.

La giurisprudenza di legittimità ha poi di recente classificato il bitcoin come uno strumento finanziario, nonostante che nel nostro ordinamento la nozione offerta all'art. Pertanto, è astrattamente configurabile nelle condotte di compravendita di bitcoin il reato di abusivismo finanziario, di cui all'art.

Sviluppi di mercato e regolazione[ modifica modifica wikitesto ] Alcuni commentatori sollevano dubbi sulla reale possibilità tecnica di bloccare gli scambi anonimi in criptovalute su Internet.

Di tale avviso è la Suprema Corte di Cassazione, secondo cui "le criptovalute valute virtuali o bitcoin sono prodotti finanziari laddove la vendita delle stesse sia reclamizzata come una proposta di investimento e, in tal caso, trattandosi di attività soggetta agli adempimenti di cui al Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria Tufl'omissione dell e bitcoin il reato di abusivismo finanziario di cui all'articolocomma 1, lettera cdel Tuf decreto legislativo 24 febbraio n.

In tema di intermediazione finanziaria, la vendita "on line" di moneta virtuale "bitcoin" pubblicizzata dell e bitcoin forma di investimento per i risparmiatori - ai quali vengano offerte informazioni sulla redditività dell'iniziativa - è attività soggetta agli adempimenti previsti dalla normativa in materia di strumenti finanziari, di cui agli artt.

II, 17 settembren.

Le criptovalute

In proposito, la pronuncia di segno più innovativo proviene dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Firenze, la quale ha di recente affermato che il bitcoin deve essere considerato un bene ai sensi dell'art. Esse … si prestano ad essere oggetto di operazioni speculative" Cfr. Altra categoria di reati astrattamente configurabili in operazioni finanziarie aventi ad oggetto bitcoin è quello dei reati tributari di cui al D.

In particolare, l'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. Venendo quindi all'astratta configurabilità di reati tributari in condotte di compravendita di monete virtuali, oltre alle fattispecie di cui agli art.

dell e bitcoin

La seconda ipotesi di reato, sussiste invece nel caso in cui non sia stata presentata una delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi o sul valore aggiunto entro il termine di cui al comma 2 del medesimo art. Stando alla già citata Risoluzione del Negli ultimi anni, per reimpiegare con più facilità il denaro sporco, si è iniziato a sfruttare il web, sia come strumento di riciclaggio di denaro conseguito mediante i più classici canali di criminalità organizzata, che come mezzo di reimpiego di denaro derivante da come è tassato bitcoin illecite commesse direttamente sul web.

Menu di navigazione

Uno dei modi più semplici e anonimi per effettuare tale ripulitura è sicuramente quello di utilizzare le criptovalute. È pur vero che le transazioni effettuate mediante bitcoin rimangono tracciate sulla blockchain una sorta di registro digitale di tutte le transazioni effettuate con un dato bitcoin e una volta concluse non possono essere modificate o cancellate.

dell e bitcoin

Per prevenire tali problematiche, anche nel nostro paese sono state di recente apportate modifiche alla già citata normativa antiriciclaggio, di cui al D. In particolare, il D.

Quanto agli strumenti di repressione, il titolo V del D. Per effetto delle modifiche legislative al D. Su Shop. Si tratta, dunque, di reati comuni.

I, 11 dicembren. II, 13 novembren.

Punti di forza e di debolezza del Bitcoin

VI, 15 ottobren. II, 5 giugnon. II, 21 marzon. Dato ormai per pacifico che le operazioni di compravendita di bitcoin si prestano ad attività speculative, come peraltro da ultimo ammesso anche dal Tribunale di Firenze nella già citata sentenza del 21 gennaion.

Bitcoin: tra prospettive di investimento e rischio riciclaggio

II, 07 marzon. Infatti, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha sottoposto a confisca ben 2,3 milioni di dollari in bitcoin asseritamente usati come corrispettivo per il riscatto pagato dalla Colonial Pipeline agli hacker di Dark Side, artefici di un attacco informatico in conseguenza del quale si era verificata una penuria di carburante in tutta la costa occidentale degli Stati Uniti.

Circostanza questa evidentemente determinante per poter ricondurre — al di là di ogni ragionevole dubbio — una certa condotta di reato a un dato soggetto agente. Come già osservato in premessa, il fenomeno strategia di marketing bitcoin criminalità organizzata tende, ormai in maniera inarrestabile, ad assumere dimensioni sovranazionali e a proiettarsi sempre più al di là delle frontiere nazionali.

Altri Approfondimenti collegati

La qualifica di reato transnazionale comporta rilevanti conseguenze sotto il profilo processuale. Le disposizioni in esame ben possono configurarsi anche in condotte di riciclaggio. V, 21 maggion.